Didattica e Covid-19 (AA 2020/21)

LEZIONI: scorrere in basso

Esami di profitto: gli esami di profitto degli appelli nell'autunno 2020 saranno a distanza, in modalità telematica
Ricevimenti ordinari: sono in modalità telematica
Lauree: gli appelli di settembre e di ottobre (sia LT che LM) sono sicuramente a distanza, per dicembre valuteremo a settembre (ma quasi sicuramente saranno a distanza)
Tutorato d’accoglienza per le matricole attivato per l'AA 2020/21:
Obiettivo del progetto è aiutare le matricole a inserirsi nell’ambiente universitario, sia dal punto di vista disciplinare sia dal punto di vista sociale, e supportarle negli studi del primo semestre, permettendo loro di evitare i rischi di spersonalizzazione e isolamento che un inizio d’anno a distanza potrebbe comportare.
Le matricole di ogni corso di studio saranno suddivise in classi. A ogni classe saranno assegnati uno o più tutor, uno dei quali sarà di riferimento per la classe. I tutor (singolarmente o assieme) incontreranno la classe con modalità a distanza una o più volte la settimana; inoltre il tutor di riferimento risponderà (tramite mail o piattaforma) a richieste individuali degli studenti della classe anche al di fuori degli incontri collettivi, indirizzando gli studenti ove necessario verso altri tutor o verso i servizi di sostegno dell’ateneo.
I primi incontri avranno lo scopo di presentare agli studenti l’università e i servizi (anche sociali) che offre, e soprattutto di permettere agli studenti della classe di iniziare a conoscersi fra di loro. Gli incontri successivi serviranno a rafforzare la preparazione iniziale degli studenti e a sostenerli nello studio delle materie nuove, non tramite lezioni frontali ma tramite discussione collettiva degli esiti di attività svolte dagli studenti individualmente o a piccoli gruppi, in modo da favorire ulteriormente la socialità e la conoscenza reciproca.

LEZIONI:
Per quanto riguarda le lezione per il prossimo anno accademico (da settembre 2020):

TRIENNALE
Il corso di laurea triennale in fisica svolgerà la didattica del primo semestre in modalità remota. A settembre verrà fatta una valutazione circa la modalità di erogazione della didattica nel secondo semestre. In particolare, i laboratori didattici del percorso triennale sono stati organizzati per essere erogati in modo efficiente da remoto.
Dettagli sui laboratori triennali:
- Primo anno: il laboratorio è stato riprogettando utilizzando come “sensore” comuni oggetti (cellulare, bilancia da cucina) per registrare suoni, fare fotografie ecc, per poi passare alla relativa analisi dati (che è uno degli argomenti cardine del laboratorio del primo anno)
- Secondo anno: è un laboratorio focalizzato sui circuiti elettrici. Verranno attrezzati un certo numero di PC dell’attuale laboratorio didattico  in modo che sia possibile accedervi in remote desktop da casa. Sui PC sarà montato un software che permette di realizzare strumenti di misura sul PC stesso e, tramite una scheda opportuna, agganciare il PC a un esperimento per portare a termine le misure
- Terzo anno: Laboratorio 3. Si tratta di un laboratorio che ha come focus l’elettronica e alcuni esperimenti chiave della fisica moderna. Verrà acquistato un kit/studente da inviare a casa dei singoli in comodato d’uso: si farà lezione in remoto, ma con la parte pratica svolta da ciascun studente a casa propria con assistenza alla costruzione offerta con video e per via telematica da parte dei docenti.
- Terzo anno: Tecnologie digitali: Si tratta di un laboratorio che ha come focus la sensoristica e l’interfacciamento con esperimenti: la modalità di erogazione prevede anche qua l'invio di un piccolo kit in modo che ciascun studente possa svolgere il lavoro in remoto, ma anche l'accesso in remote desktop a una parte degli esperimenti con una modalità analoga a quella descritta per Lab 2.

MAGISTRALE 
Il corso di laurea magistrale in fisica svolgerà la didattica del primo semestre in modalità remota, tranne che per i laboratori di Ottica Quantistica, Interazioni Fondamentali e Fisica Medica, che sarano erogati in presenza secondo questo piano. Questi corsi terranno inizialmente alcune lezioni teoriche (in modalità remota) e in quella occasione verrà anche organizzata la divisione in gruppi cercando di tener conto delle esigenze individuali. A settembre verrà fatta una valutazione circa la modalità di erogazione della didattica nel secondo semestre. I laboratori Multimessenger Physics Lab e Astrofisica Osservativa si terranno nel secondo semestre con modalità che verranno definite a settembre. Ovviamente i laureandi sperimentali potranno continuare a frequentare i laboratori di ricerca in presenza per svolgere il lavoro sperimentale necessario alla tesi (contattate i vostri relatori per dettagli)

Undefined